Arte e Cultura

Castel dell'Ovo - Napoli


Alle origini del Castello è l'isolotto di "Megaride" (Megaris), primo approdo dei coloni greci che si stabiliscono sul promontorio roccioso di Pizzofalcone: la sua storia si intreccia alla mitica fondazione di "Partenope".
Villa di delizie del patrizio romano Lucio Licino Lucullo, in seguito ritiro di monaci Basiliani, del quale rimane testimonianza nella Sala delle Colonne a quattro navate realizzate con colonne riutilizzate da costruzioni romane, forse refettorio dei religiosi.
Storia e leggende sono legate alla struttura: qui viene imprigionato da Odoacre Romolo Augustolo, ultimo imperatore romano; nella fortezza si svolge la vicenda di Patrizia, santa della famiglia imperiale di Oriente, di fede cattolica, che pur di non sposarsi si ribella ai genitori e fugge da Costantinopoli per approdare a Napoli.
Con i Normanni, che conquistano la città nel 1140, l'isola diviene residenza regale e vera e propria fortezza.
Federico II ha particolare predilezione per il maniero, tanto da riunirvi il Tesoro della Corona.
E' con la dinastia Angioina che nasce "Castel dell'Ovo", che deve il nome alla leggenda medievale: il poeta Virgilio, ritenuto secondo le credenze del tempo un mago potente, lega le sorti del Castello e della città a quelle di un "uovo" contenuto in una brocca chiusa in un contenitore di ferro, conservato in un ambiente segreto.
Nel 400 è conquistato da Alfonso d'Aragona che lo adegua alle nuove esigenze militari; viene ristrutturato completamente durante il viceregno spagnolo.
Dal 700 in poi il Castello vive una lenta decadenza, fino ai restauri recenti.
La suggestione del luogo è straordinaria: la fortezza-cittadella offre, inquadrati dalle architetture antiche, squarci panoramici indimenticabili sul Golfo della città.
Strade con gradoni in pendenza e mura possenti spianate panoramiche ne fanno un monumento di eccezionale bellezza, oltre che di grande interesse storico.
Si segnalano alcune strutture che mostrano la densa stratificazione monumentale, come la c.d. Sala delle Colonne e i Loggiati di età Gotica e Aragonese (il Loggiato ad Archi), la Chiesa del Salvatore (legata all'insediamento basiliano del VII secolo) e le Torri "Maestra" e "Normandia".

Indirizzo
Napoli, Via Partenope (Borgo Marinari)

Orari
Tutti i giorni dalle ore 9.00 alle ore 18.00; la Domenica dalle ore 9.00 alle ore 14.00

Prezzi
10% di sconto sui servizi aggiuntivi delle mostre con Campania Artecard

Note
Il Castel dell'Ovo è un sito incluso nel circuito CAMPANIA ARTECARD

Come arrivare dall'Hotel
Da Piazza Amedeo proseguire con bus n° C25 e scendere alla fermata di Borgo Marinari.


Indietro

Offerte specialiRSS

Dal 31 marzo 2014 al 02 giugno 2014 - A partire da 29.00 Euro

Offerte Last Minute: Speciale del Mese... Sconto 50%

Grazie a questa offerta speciale, se prenoti un soggiorno presso il nostro Hotel con almeno ...


Dal 31 marzo 2014 al 28 giugno 2014 - A partire da 39.00 Euro

Pinto Promo: il tuo soggiorno in Hotel al centro di Napoli ad un PREZZO ECCEZIONALE! Sconto dal 5% al 35%

Approfitta della nostra offerta per trascorre un breve soggiorno o un weekend nel cuore di ...


Vai alla lista completa

Membro di

nozio