Arte e Cultura

Parco Archeologico di Baia - Campi Flegrei - Napoli


Il nome di questa splendida insenatura è legato al leggendario viaggio di Ulisse che qui seppellì il suo compagno "Bajos".
Approdo della potente Cuma, fu il luogo flegreo più decantato e frequentato per le sue delizie ambientali e per le sue rinomate sorgenti termali, tanto che Orazio potè esclamare: "Nullus in orbe sinus Bais praelucet amoenis" (Nessun altro luogo al mondo è più splendente del Golfo di Baia).
Per effetto del bradisismo, gran parte dell'antica città oggi è sommersa dal mare.
Nel Parco Archeologico di Baia sono presenti resti di impianti termali e idraulici: i "Templi", in realtà terme, di Mercurio, di Venere, di Diana, le "Cento Camerelle", la "Piscina Mirabilis" (Piscina Mirabile), la "Tomba di Agrippina", il Porto Militare di Miseno, il "Teatro" e le "Tombe Monumentali"... Un patrimonio archeologico ineguagliabile.
Il complesso termale detto di Mercurio, dal nome di una grande sala circolare di età tardo repubblicana rivestita di marmi sontuosi e mosaici, rappresenta uno dei primi esperimenti che precedettero realizzazioni come il Pantheon di Roma; le terme della Sosandra, dal nome della statua (oggi al Museo Archeologico Nazionale di Napoli) identificata come l'Afrodite Sosandra di Calamide, si sviluppano su terrazze disposte scenograficamente con un portico inferiore, un teatro-ninfeo intermedio, una residenza superiore; le terme di Venere, incentrate su una grande sala termale con copertura a semicupola, con alcune stanze nel lato nord famose per la decorazione raffinata di stucchi.
Il "Tempio di Diana", poco a nord del parco delle terme, è la più tarda aula di Baia coperta a cupola: uno spazio a pianta circolare inscritto in un ottagono.
Il nome le viene dato dagli antiquari napoletani per una serie di rilievi marmorei con figure di animali.
La Piscina Mirabilis, collocata a Miseno, presso la sommità di una collinetta, è il maggior monumento pervenutoci.
Una sorta di "Cattedrale sotterranea", un colossale serbatoio posto all'estremità del grande acquedotto augusteo del Serino, costruito per il rifornimento idrico la numerosissima "Classis Misenensis", divenuta "Classis Praetoria Misenensis", la più importante flotta dell'Impero Romano, composta da numerose navi di diverso tipo.
Scavata nel tufo per una lunghezza di 70 metri ed una larghezza di 25, con le volte sostenute da quattro file di pilastri, la cisterna può contenere oltre 12.000 metri cubi d'acqua.
Oggi lo spazio enorme vuoto e silenzioso, illuminato dalla luce filtrata dalla vegetazione sulle volte, emana una suggestione straordinaria.
Due cisterne sovrapposte costituiscono il complesso suggestivo detto "Cento Camerelle": riferibili forse alla villa di Ortensio, sicuramente tra le più sontuose di Baia, passata successivamnete all'Imperatore Nerone, sono nel passato indicate anche come "Carceri di Nerone".
La cisterna superiore a pianta rettangolare, in parte scavata nel tufo in parte costruita, è divisa in quattro navate da tre file di pilastri; quella inferiore è una rete complessa di cunicoli scavati nel tufo che si incrociano tra loro.

Indirizzo
Baia, Via Fusaro 37 (località Bacoli - Napoli)

Orari
Tutti i giorni dalle ore 9.00 ad unora prima del tramonto
1 Gennaio, 1 Maggio e 25 Dicembre chiuso

Prezzi
EUR 4,00 Adulti
EUR 2,00 per i cittadini della Unione Europea tra i 18 e i 25 anni
(valido 2 giorni per 4 siti: Museo Archeologico dei Campi Flegrei a Baia, Parco Archeologico di Baia, Anfiteatro Flavio, Serapeo - Tempio di Serapide - a Pozzuoli e Scavi Archeologici di Cuma)
Ingresso Gratuito per i cittadini della Unione Europea sotto i 18 e sopra i 65 anni
Ingresso Gratuito con Campania Artecard
La biglietteria chiude unora prima dell'orario di chiusura

Note
Il Parco Archeologico di Baia è un sito incluso nel circuito CAMPANIA ARTECARD

Come arrivare dall'Hotel
Dalla Stazione di Piazza Amedeo proseguire con la metropolitana della linea 2, direzione Gianturco, e scendere a Montesanto (prima fermata); proseguire con treno Cumana (linea Napoli-Torregaveta) dal capolinea di Piazza Montesanto (a 100 mt. dalla stazione della metropolitana) e scendere alla fermata di Baia; proseguire a piedi per circa 50 mt. utilizzando le scale che partono da Piazza De Gasperi: il Parco Archeologico di Baia si trova in Via Fusaro 37.


Indietro

Offerte specialiRSS

Dal 29 settembre 2014 al 03 dicembre 2014 - A partire da 30.00 Euro

Offerte Last Minute: Speciale del Mese... Sconto 50%

Grazie a questa offerta speciale, se prenoti un soggiorno presso il nostro Hotel con almeno ...


Dal 08 settembre 2014 al 06 gennaio 2015 - A partire da 34.00 Euro

Pinto Promo: il tuo soggiorno in Hotel al centro di Napoli ad un PREZZO ECCEZIONALE! Sconto dal 5% al 40%

Approfitta della nostra offerta per trascorre un breve soggiorno o un weekend nel cuore di ...


Vai alla lista completa

Membro di

nozio